Hai aggiunto al carrello
 
TOTALE PARZIALE
VAI AL CARRELLO

TORNA INDIETRO
TheCoffeeBook

M come Macinatura

Pubblicato il 25 luglio 17

La macinatura è il processo di polverizzazione dei chicchi tostati.

Può essere fine, media o grossa e va a definire i diversi livelli di resistenza del caffè al passaggio dell’acqua. Il grado di macinatura modifica infatti la velocità d’estrazione e, di conseguenza, le caratteristiche organolettiche finali della bevanda in tazza.

 

 

Le miscele per il caffè espresso sono macinate molto fini per agevolare la rapidità di estrazione tipica di questo sistema di preparazione, permettendo così all’acqua di catturare il massimo dell’aroma in pochi secondi.

 

Il corretto grado di macinatura per un espresso si raggiunge quando con 7 g di macinato, mediante una pressione del vapore impostata a 9 bar, si ottengono 25 ml di caffè in 25 secondi.

 

La miscela a macinatura media è la più adatta alla moka, mentre il caffè all’americana, preparato con le caffettiere a filtro dette plunger o french press, richiede una macinatura più grossa, capace di trattenere l’acqua il tempo necessario all’infusione e al passaggio dell’aroma.

 

M come Macinatura
M come Macinatura

Abbiamo trovato altri articoli che potrebbero interessarti...

MAGAZINE
E come Espresso

TheCoffeeBook

SCOPRI DI PIÙ
MAGAZINE
B come Beneficio

TheCoffeeBook

SCOPRI DI PIÙ
MAGAZINE
C come Crema

SCOPRI DI PIÙ
MAGAZINE
A come Amaro

SCOPRI DI PIÙ
MAGAZINE
M come Miscela

TheCoffeeBook

SCOPRI DI PIÙ
MAGAZINE
T come Torrefazione

TheCoffeeBook

SCOPRI DI PIÙ
MAGAZINE
R come Robusta

TheCoffeeBook

SCOPRI DI PIÙ
MAGAZINE
M come Macinatura

TheCoffeeBook

SCOPRI DI PIÙ
MAGAZINE
I come intensità

TheCoffeeBook

SCOPRI DI PIÙ
MAGAZINE
G come Gusto

TheCoffeeBook

SCOPRI DI PIÙ