Totale provvisorio
    Il carrello è vuoto

    TORNA INDIETRO
    Open Art

    Lo stesso foglio, tante penne, un unico disegno. Ecco cos’è il futuro.

    Pubblicato il 30 gennaio 18

    Fernando Cobelo ama descriversi come un ragazzo che fa illustrazioni, quelle con la penna nera sul foglio bianco. Il suo percorso artistico è lungo e incredibile: ha iniziato a disegnare per dare forma ai suoi pensieri e liberarela mente, poi ha trasformato un passatempo in una professione; ora sogna un futuro in cui è “soddisfatto ma umile. Contento ma curioso. Cresciuto ma ancora piccolo. E soprattutto, con tanti progetti e cose belle da fare”.

    magazine-open-art-cobelo-img_02
    magazine-open-art-cobelo-img_03

    Da architetto, Fernando è convinto che la tecnologia debba essere usata a beneficio della società per rendere possibile un’industrializzazione sostenibile.

    Come artista, è consapevole di avere un potere importantissimo e poter contribuire a un futuro migliore traducendo concetti ampi ed elaborati in immagini semplici:

    “Le illustrazioni hanno la capacità di raggiungere le masse in un ambiente sovraffollato come quello digitale”.

    I suoi personaggi procedono con cautela verso il futuro. Non sono nessuno in particolare, ma rappresentano tutti: ognuno di noi, i nostri amici e i nostri vicini di casa. The Ordinary Young Man, il più famoso, ha le nostre stesse paure; nutre le nostre stesse speranze.

     

    Le illustrazioni ispirate al nostro calendario, 2030. What are you doing?, sono frutto di affinità di valori e desideri; sono dedicate ai Sustainable development goals e parlano di impegno e collaborazione per rendere il pianeta un posto migliore, esattamente come ogni ambassador immortalato per noi da Platon, già impegnato a costruire il cambiamento.

     

    Guardando queste immagini che parlano di sogni - e incubi molto reali - in cui è facile ritrovare frammenti di noi stessi, gli passiamo foglio e matita chiedendogli di disegnare la prima cosa che gli viene in mente partendo da una tazzina. 

     

    È stato un modo molto semplice per ritrovarci tutti sospesi a sorseggiare caffè… cercando risposte tra le stelle. 

    Abbiamo trovato altri articoli che potrebbero interessarti...

    MAGAZINE
    Garage Italia e Lavazza. Il gusto unico del Made in Italy.

    Open Art

    SCOPRI DI PIÙ
    MAGAZINE
    Lavazza e TOILETPAPER: così si incontrano due icone

    Open Art

    SCOPRI DI PIÙ
    MAGAZINE
    Il Guggenheim di New York apre le porte a Visionaries

    Tiny

    SCOPRI DI PIÙ
    MAGAZINE
    TINY su Amazon fa perdere la testa a Milano

    Open Art

    SCOPRI DI PIÙ
    MAGAZINE
    Lisa Hoke colora Nuvola con la sua arte

    Open Art

    SCOPRI DI PIÙ
    MAGAZINE
    Chi c’è dietro TOILETPAPER: Maurizio Cattelan

    Open Art

    SCOPRI DI PIÙ
    MAGAZINE
    Ale Giorgini, tutto può essere collegato, basta una linea

    Open Art

    SCOPRI DI PIÙ
    MAGAZINE
    Lavazza Tiny Bar: segna gli eventi del FuoriSalone

    Open Art

    SCOPRI DI PIÙ
    MAGAZINE
    Luce Filante illumina il Guggenheim di Venezia

    Open Art

    SCOPRI DI PIÙ
    MAGAZINE
    La regina Nefertari risorge all'Ermitage di San Pietroburgo

    Open Art

    SCOPRI DI PIÙ