Jock Zonfrillo

Jock Zonfrillo nasce in Scozia in una famiglia dalle origini in parte italiane, in parte scozzesi.

 

Dopo aver perfezionato la sua tecnica culinaria, Zonfrillo si fa inevitabilmente attrarre dalla dinamica cucina londinese. Nella capitale britannica lavora gomito a gomito con grandi chef tra cui Marco Cavalier al Chapter One.

 

In seguito, Jock si unisce allo staff di The Pharmacy al momento della sua apertura, di proprietà dell'artista Damien Hirst. Il locale cattura subito l’attenzione di tutti i londinesi per la sua cucina d’avanguardia. Prima di abbandonare il Regno Unito lavora in Cornovaglia.

Nel 2000 torna in Australia come chef al 41 ed è in questo paese che trova la sua casa spirituale. Dopo la sua permanenza a Sydney, Jock lavora come consulente prima di trasferirsi ad Adelaide come executive chef presso il ristorante Penfolds Magill Estate. Tutt’oggi, lo chef risiede lì, come proprietario dei ristoranti Orana e Blackwood: la sua cucina è un inno alla storia alimentare australiana e si ispira alle abitudini delle popolazioni aborigene.

 

Nel 2017 Orana fu nominato ristorante dell’anno dal Gourmet Traveller, che scrisse a tal proposito: “L’Orana di Jock Zonfrillo sta dando forma a una nuova cucina australiana, unendo ingredienti nativi e riproponendoli con sicurezza e originalità. "

 

Jock è anche presentatore televisivo di "Nomad Chef" e "Chef Exchange”, anche se la sua più grande passione risiede nella Fondazione Orana, un'organizzazione senza scopo di lucro ispirata agli abitanti originari dell'Australia, al loro stretto rapporto con la terra e alla loro sofisticata conoscenza della cultura gastronomica tradizionale.

 

È Brand Ambassador Lavazza dal 2018, anno in cui ha anche vinto il Basque Culinary World Prize che premia gli chef capaci di utilizzare il cibo come motore di cambiamento della società.

Jock Zonfrillo, lo chef dall’infanzia al profumo di caffè

SCOPRI DI PIÙ

Gli altri Chef

Ernst Knam
VEDI LA SCHEDA

Fratelli Cerea
VEDI LA SCHEDA

Massimo Bottura
VEDI LA SCHEDA

Igor Macchia e Giovanni Grasso
VEDI LA SCHEDA

Carlo Cracco
VEDI LA SCHEDA

Ferran Adrià
VEDI LA SCHEDA