chiudi

la fotografa
e gli artisti

ami vitale

È un percorso che abbraccia fotografia, scrittura e regia quello che ha portato Ami Vitale in oltre 100 paesi dove è stata testimone di agitazioni civili e violenza, ma anche di bellezze surreali e dell'eterno potere dello spirito dell'uomo. Ha vissuto in capanne di fango e in zone di guerra, ha contratto la malaria e si è camuffata da panda, e tutto questo nel nome della sua filosofia, ossia 'vivere la storia'.


Ami Vitale è Ambasciatrice Nikon e lavora come fotografa per National Geographic Magazine. Ha documentato la natura selvaggia e i bracconieri dell'Africa, ha raccontato i conflitti tra l'uomo e l'ambiente naturale e si è impegnata in iniziative volte a salvare il rinoceronte bianco del Nord e reintrodurre i panda nel loro habitat. Il suo palmares include tra gli altri la nomina a fotografo dell'anno per la categoria Magazine del premio 'International Photographer of the Year'. Il riconoscimento 'Daniel Pearl Award for Outstanding Reporting' e la nomina a 'Magazine Photographer of the Year' da parte della National Press Photographer's Association. Ami Vitale ha vinto sei 'World Press Photos', incluso il primo premio per il servizio sugli elefanti realizzato nel 2017 per National Geographic Channel sia per il lavoro con i panda giganti. Recentemente ha pubblicato il best seller 'Panda Love' in cui narra le vite segrete del panda. Vitale è stata la protagonista sia della serie 'Mission Cover Shot' di National Geographic Channel sia di un'altra serie di documentari girati in Madagascar.


È inoltre un membro fondatore di Ripple Effect Images, un gruppo di scienziati, scrittori, fotografi e registi impegnati a creare storie incisive che illustrino i problemi che le donne devono affrontare nei paesi in via di sviluppo.

i sei artisti

saype
saype

Gullaume Legros vive e lavora a Bulle. Antesignano nel campo della pittura su erba, un movimento artistico che unisce land art ai graffiti, Legos inizia nel 2013 a realizzare enormi volti estemporanei su terreni, utilizzando una pittura 100% biodegradabile che lui stesso prepara.

saype-artiste.com
mantra
mantra

Youri Cansell nasce in Francia, a Metz. Nei suoi dipinti e nelle opere urbane rende omaggio agli eroi della sua infanzia (farfalle, gufi, ragni, uccelli_) con uno stile realistico e vivido. Realizza splendidi murales dove la perfetta scelta dei colori si unisce alla profondità dello sfondo, con l'intento di lasciare la propria impronta nelle aree urbane come mantra ripetuti, da cui il suo soprannome.

instagram.com/mantrarea
millo
millo

Francesco Camillo Giorgino è uno Street Artist italiano noto per i suoi murales di grandi dimensioni dove predomina il bianco e nero. Le sue opere sono caratterizzate da figure dai tratti infantili, dove semplici linee monocromatiche si combinano a lampi di colore ed elementi architettonici.

millo.biz
gerada
gerada

Nato a Cuba, Gerada cresce negli Stati Uniti. Realizza le sue opere principalmente in spazi urbani di grandi dimensioni. Nel 2002 Jorge si trasferisce a Barcellona, dove concepisce 'Terrestrial Series'. Le dimensioni dei suoi lavori e i materiali utilizzati costituiscono aspetti intrinseci all'importanza del messaggio e alcune delle sue opere estemporanee di land art sono talmente estese da essere visibili dallo spazio.

gerada-studio.com
gomez
gomez

Luis gomez Teran nasce a Caracas. Si trasferisce prima a Londra, poi a Berlino e infine a Roma, dove vive attualmente. Il suo tratto artistico è ispirato alla ricerca sul corpo umano sia nei periodi di bellezza che in quelli di decadenza.

instagram.com/gomezpainter
hula
hula

Cresciuto nella parte orientale dell'isola hawaiana di Oahu, Sean Yora trascorre gran parte della sua vita su una tavola da surf finché, negli ultimi anni dell'adolescenza, scopre la passione per i graffiti e i tatuaggi. Mosso dall'amore per l'oceano, Hula utilizza l'acqua per creare murale semi-sommersi. Cerca di far rivivere spazi vuoti, spesso lavorando su relitti, moli abbandonati e muri dimenticati.

byhula.com