Con Toward 2030 What are you doing?, camminare per le strade di Torino sarà ora un’esperienza più colorata grazie alle 18 opere di street art ispirate all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Il grande progetto di diffusione e di promozione sulla cultura della sostenibilità ambientale attraverso l’arte urbana, ideato e fortemente voluto dalla città di Torino e da Lavazza.

 

Il linguaggio universale della street art abbraccia la sostenibilità ambientale

 

Sono 18 le opere realizzate da street artist italiani e internazionali, in parte fruibili anche attraverso la realtà aumentata grazie all’app Bepart, creata in collaborazione con MAUA, Museo di arte urbana aumentata di Torino, nato dall’idea di presentare itinerari culturali inediti, fuori dal centro e dai più tradizionali circuiti dell’arte.

 

Lotta contro il cambiamento climatico, parità di genere, difesa dell’ambiente, istruzione garantita a tutti, salute e benessere di ogni persona, sostenibilità economica, sostenibilità energetica e ambientale e sostenibilità sociale di tutte le comunità nel lungo periodo: sono questi alcuni dei Goal dell’Agenda 2030 che hanno ispirato le opere di street art a Torino.

 

È proprio il linguaggio universale della street art a voler scuotere e spingere all’azione, così si rivolge ai cittadini, ai passanti e ai turisti con una domanda diretta e provocatoria - What are you doing? E tu, che cosa stai facendo? - per ricordare a tutti, nessuno escluso, come il 2030 sia dietro l’angolo, mentre la strada da percorrere per salvaguardare il nostro pianeta sia ancora tutta in salita.

 

Per questo motivo Lavazza ha deciso di sposare un percorso di concreta collaborazione con le maggiori organizzazioni che si propongono di fare sistema verso gli obiettivi di sostenibilità, sottoscrivendo l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e i suoi 17 Sustainable Development Goals (SDGs) e aderendo all’Alleanza Italiana per loSviluppo Sostenibile (ASviS) e al Global Compact delle Nazioni Unite.

 

Oltre a condurre un'analisi dei propri impatti sui diversi Obiettivi, Lavazza ha deciso di aggiungere un 18esimo obiettivo ancora più ambizioso: il Goal Zero. Un programma di coinvolgimento dei propri stakeholder per estendere il messaggio dell’Agenda 2030, che si prefigge di comunicare in senso più ampio e trasversale i temi dello sviluppo sostenibile, a tutti e in tutte le sue forme.

 

 

Toward 2030: il progetto, il volume, la mostra

 

 

Lavazza ha presentato, il 2 novembre nel Book Corner di ARTISSIMA, il volume fotografico edito da Feltrinelli intitolato TOward2030. L'arte urbana per lo sviluppo sostenibile. Le fotografie di Martha Cooper - tra le più importanti fotografe di street art a livello internazionale - raccontano la magia di un progetto che ha cambiato il volto della città, dove la street art incontra la sostenibilità. Inoltre, al progetto è stato conferito il prestigioso Premio Internazionale Res Publica 2019, dedicato alle iniziative che si distinguono per senso civico e buon governo, che è stato assegnato il 27 ottobre.

 

L’esperienza di TOward 2030 non termina con la presentazione del volume ma continua a vivere nella Piazza di Nuvola Lavazza, dove prende corpo la mostra temporanea delle fotografie scattate da Martha Cooper per il progetto, un corpus di diciotto immagini che saranno visibili a partire dal 30 ottobre e per tutto l’inverno.