Andre Agassi racconta l’ammirazione e il timore che ha sempre nutrito nei confronti di Goran Ivanisevic, l’avversario incontrato nella finale 1992. Wimbledon è sempre stato fonte di amore e odio per il campione di Las Vegas, che saltò parecchie edizioni a causa della sua reticenza alle regole.

Il match decisivo fu una battaglia giocata fino all’ultimo colpo, quando il gigante croato crollò regalando il trofeo a un incredulo ed esausto Andre Agassi. Una nuova pagina nella leggenda del tennis era appena stata scritta.