• Stampa
  • Preferiti

La comunicazione Lavazza ha preso quasi subito la strada della TV. Oggi, dopo più di 50 anni, la collezione degli spot Lavazza racconta un’Italia ironica, lieve, divertente, sempre raccolta intorno a una tazzina di caffè.
È la nostra storia, cadenzata e rituale, che si srotola intorno a un tormentone e ama ridere e sorridere di se stessa.

In questa sezione, troverai tutte le campagne televisive dagli anni '50 fino ai giorni nostri, più gli spot internazionali Paese per Paese.

Scegli gli anni di tuo interesse e... buona visione!

I nuovi episodi del Paradiso Lavazza 2015 I nuovi episodi del Paradiso Lavazza

 

 

Nel Paradiso Lavazza c’è una grande novità: dopo molti anni, il commento musicale di Giancarlo Colonnello, che ha accompagnato con grazia e leggerezza tanti episodi, lascia il posto a un nuovo tema composto e diretto dal Maestro Nicola Piovani, premio Oscar per la colonna sonora del film La vita è bella.

Sulle note che d’ora in poi saranno di casa tra le nuvole, nell’episodio “Piccole cose” ritroviamo la coppia Enrico Brignano e Tullio Solenghi protagonista di un gioco degli equivoci sul tema della felicità, che trova soluzione solo davanti a un piccolo, grande piacere quotidiano come il caffè Qualità Rossa Lavazza.

Nell’episodio precedente, “Il pranzo della domenica”, Enrico Brignano e Tullio Solenghi sono, invece, alle prese con un appuntamento tradizionale non solo per chi sta in Paradiso ma per tutti gli Italiani. A fare gli onori di casa è San Pietro, che a sorpresa coinvolge anche gli abitanti della Terra, mentre Brignano, per l’occasione, si presenta elegantissimo e con un caffè all’altezza della situazione: Qualità Oro Lavazza.



 

Il nuovo volto del Paradiso Lavazza 2012-2014 Il nuovo volto del Paradiso Lavazza

 

 

Nell’episodio “Giardini dell’Eden” c’è un grande ritorno: Tullio Solenghi, primo inquilino del Paradiso Lavazza, interpreta San Pietro.

 

La Campagna Paradiso compie 15 anni 2010-2011 La Campagna Paradiso compie 15 anni

 

 

Nel 2010 si festeggia il 15° anniversario della campagna Paradiso, che continua a divertire gli italiani. Nel 2011 il Paradiso arriva in ufficio, con lo spot TV dedicato ai sistemi espresso per uffici e spazi pubblici, mentre viene realizzata una campagna ad hoc per le sale cinematografiche dedicata a Favola, la nuova macchina espresso A Modo Mio.

Il Paradiso...A Modo Mio! 2008-2009 Il Paradiso...A Modo Mio!

 

 

Bonolis e Laurenti sempre protagonisti, in Paradiso arriva Lavazza A Modo Mio.

Anche il Dek va in Paradiso 2004-2007 Anche il Dek va in Paradiso

 

 

Bonolis e Laurenti continuano a essere protagonisti della Campagna Paradiso.

Torna in TV il prodotto Lavazza Dek.

 

S’ode un grido nella pampa...Carmencita è tornata! 2005 S’ode un grido nella pampa...Carmencita è tornata!

 

 

L'icona per eccellenza della storia della pubblicità Lavazza si ripresenta con una sitcom di 10 puntate. Un evergreen più attuale che mai, un cult per tutti gli appassionati.

Bonolis e Laurenti arrivano in Paradiso 2000-2003 Bonolis e Laurenti arrivano in Paradiso

 

 

Bonolis e Laurenti raccolgono il testimone da Tullio Solenghi. Coppia comica surreale e divertente, dialogano con una voce fuori campo – la voce di Lavazza – aumentando il nonsense narrativo degli spot TV.

Nasce la campagna TV del Paradiso. 1995-1999 Nasce la campagna TV del Paradiso

 

 

Con registi famosi del calibro di Alessandro D'Alatri e Gabriele Salvatores e un protagonista come Tullio Solenghi, affiancato da un immancabile San Pietro alias Riccardo Garrone, gli anni '90 vedono le avventure ironiche e naïf del Paradiso tutto nuvole e angeli suadenti a esaltare le diverse miscele Lavazza, da Crema e Gusto a Qualità Oro. All’estero, è tempo per la prima campagna globale europea di Lavazza.

Una campagna per quattro 1993-1994 Una campagna per quattro

 

 

Cambia il testimonial Lavazza. I nuovi spot TV punta su quattro personaggi: Luciano Pavarotti, Monica Vitti, Giorgio Forattini e Bud Spencer. In questi anni Lavazza studia campagne televisive internazionali differenziate tra loro, tenendo conto delle esigenze delle diverse realtà geografiche. L'obiettivo generale è di accrescere la diffusione e la notorietà del marchio, declinando il concetto di "italianità".

Il primo testimonial: Nino Manfredi 1977 Il primo testimonial: Nino Manfredi

 

 

La televisione, ormai a colori e sempre più diffusa, evolve e abbandona Carosello. Lavazza e Armando Testa scelgono così una campagna televisiva che mantenga una struttura narrativa forte e che si basi sull’uso di un testimonial. Fino al '93 un attore italiano molto popolare personificherà il caffè Lavazza: Nino Manfredi.

Continua il successo di Caballero e Carmencita 1970-1976 Continua il successo di Caballero e Carmencita

 

 

Attraverso le storie di Caballero e Carmencita - realizzate con la tecnica dello stop motion e divenute culto per adulti e bambini fino al 1976 – Lavazza presenta la sua nuova miscela, Qualità Rossa e il "pesotondo" per superare la concorrenza.


 

Arrivano i caroselli di Caballero e Carmencita 1960-1969 Arrivano i caroselli di Caballero e Carmencita

 

 

Entrano in scena sull'unico canale italiano Rai in bianco e nero e nell'unico spazio commerciale del periodo, il Carosello, due personaggi destinati a segnare un'epoca. Sono Caballero e Carmencita, protagonisti di “amore a prima vista”, la saga Paulista che divertirà gli italiani fino alla metà degli anni ’70.